WordPress non ha integrato nel suo core, quindi nel suo set di opzioni di default, la possibilità di creare un sito multilingua. Ed è per questo che esistono plugin come Polylang!

Polylang è considerato uno dei migliori plugin per la realizzazione di un sito multilingua. Permette sia di creare il sito in diverse lingue, ma anche di gestire le traduzioni dei diversi contenuti. Ha una versione gratuita e una pro, e può essere installato direttamente dalla repository di WordPress.

In questo articolo ti spieghiamo come tradurre il tuo sito WordPress, e gestire le traduzioni del tuo sito, in modo facile e veloce semplicemente usando Polylang.

Tradurre un sito WordPress con Polylang
[ torna al menu ]

Una volta installato questo plugin, comparirà nel menù di sinistra della bacheca di WordPress la voce Lingue.
Dopo averci cliccato sopra comparirà sulla bacheca una sezione che ci permetterà di impostare tutte le lingue in cui vogliamo che sarà tradotto il sito. Oltre a queste dovrà essere impostata anche la lingua originale in cui è stato realizzato il sito, che diventerà la lingua principale, quella che vedrà l’utente quando atterrerà sul sito. Questa lingua può essere impostata cliccando sulla stellina, che appunto indica la lingua di default.

Una volta impostate le lingue, troveremo una nuova funzionalità nelle nostre pagine.
Questa funzionalità ci permetterà di impostare la traduzione della pagina in una delle lingue che abbiamo scelto precedentemente cliccando sul simbolo + vicino la bandierina.

ATTENZIONE! Polylang non effettua una traduzione automatica delle pagine, quindi bisognerà inserirla manualmente di volta in volta. Quello che sostanzialmente fa Polylang è creare un duplicato del sito per una lingua che hai scelto permettendoti di aggiungere la traduzione delle singole pagine oppure articoli.

Per aggiungere una traduzione basta andare sul box Lingue della pagina che hai selezionato e cliccare sul simbolo + vicino la bandierina. In automatico Polylang creerà un duplicato della pagina completamente vuota, dove dovrai ricostruire il layout della pagina originale e inserire il testo tradotto.

Come impostare e tradurre il menù?
[ torna al menu ]

Una volta installato Polylang, andando alla voce Aspetto > Menù troverai già una versione del menù nelle lingue che hai selezionato. Come succede per pagine e articoli, anche qui i menù saranno da costruire collegando le singole pagine tradotte.

Uno strumento molto importante messo a disposizione da Polylang è il selettore delle lingue da inserire nel menù. Questa particolare voce permetterà all’utente di passare da una lingua all’altra con un click.

Puoi impostare il selettore della lingua da inserire nel menù come una bandierina, un testo, oppure entrambi.

Tradurre i media con Polylang
[ torna al menu ]

Polylang permette di aggiungere una traduzione anche ai media, creando una libreria media di WordPress diversa per ogni lingua impostata.

Si può accedere alla libreria media di ciascuna lingua direttamente quando si modifica una pagina in una determinata lingua, oppure andando sulla voce Media del menù laterale, assicurandoti che la versione mostrata sia quella della lingua che desideri.

Nella libreria Media di ogni lingua troverai solo le foto che sono state caricate per quella versione. Qui potrai assegnare a ogni media caricato una traduzione per il titolo, la descrizione e il testo alternativo.

Sincronizzare le tassonomie
[ torna al menu ]

Ogni volta che crei un articolo devi necessariamente attribuirgli una categoria. Quando aggiungi la traduzione di quell’articolo, Polylang non ti mostrerà in automatico la categoria associata alla lingua della traduzione.

Per farlo bisogna andare sulla voce Lingue del menù laterale di WordPress e selezionare Impostazioni. Qui è possibile attivare la sincronizzazione automatica delle categorie in base alle lingue semplicemente flaggando una casella.

Tradurre le stringhe
[ torna al menu ]

Un’altra importante funzionalità di Polylang è la possibilità di tradurre le stringhe del core di WordPress e di altri plugin. In questo modo potrai attribuire al sito ad esempio un titolo diverso in base alla lingua scelta.

Conclusioni
[ torna al menu ]

Esistono tanti strumenti che permettono di rivolgere il tuo sito, oppure il tuo ecommerce (ad esempio impostando la valuta), ad utenti esteri.
Polylang è uno dei migliori plugin gratuiti per avere un sito WordPress multilingua. Grazie alla sua gestione delle traduzioni potrai creare un duplicato del tuo sito e assegnargli la lingua che preferisci.
Nella sue versioni a pagamento offre numerose funzioni che permettono di tradurre il sito in modo più veloce, ad esempio permettendoti di mantenere il layout della pagina quando imposti la traduzione oppure di tradurre il tuo ecommerce realizzato con Woocommerce.

Raggiungi i tuoi obiettivi con noi!